Framework di architettura di servizi per la sanita'
              




Specifications
Design
Prototyping
Integration
Pilot
       Obiettivi

 

Partendo dallo stato dell’arte del progetto HSSP, il   progetto HealthSOAF si pone i seguenti quattro macro-obiettivi:

 

Specifications, ovvero di contribuire al processo   di standardizzazione delle specifiche HSSP, ovviamente per le componenti   mancanti. Su questo fronte, grazie anche ad un accordo di collaborazione con   HL7 Italia, il progetto HealthSOAF mira anche a dare un importante contributo   per quanto concerne il processo di localizzazione delle specifiche HSSP, con   particolare riferimento alle regioni convergenza di interesse del progetto;

   

Proof of Concept: ovvero di fornire una implementazione dei servizi HSSP, sulla base delle specifiche STM (Service Technical Model) definite nell’ambito dello stesso progetto HSSP. Su questo fronte i partner del progetto HealthSOAF saranno impegnati in una importante attività di design, per la definizione delle specifiche tecnico funzionali dei servizi; questa fase sarà svolta seguendo un approccio MDA (Model Driven Architecture), particolarmente indicato nella modellazione di architettura a servizi di sistemi altamente distribuiti. Alla fase di design seguirà la parte di progettazione, che dovrà condurre al modello fisico dell’architettura e quindi allo sviluppo dei prototipi. Pur trattandosi di prototipi di ricerca, i partner del progetto mirano a fornire implementazioni innovanti di servizi plug-and-play, standard, generic, resilient, knowledgeable, affinché possano essere la base per una loro futura industrializzazione non solo per il mercato italiano dell'informatica sanitaria, ma per il mercato mondiale;

 

Test framework: ovvero fornire un ambiente di test, di tipo black box, che possa consentire ai partner ed anche ad attori terzi (secondo modalità che saranno studiate nell’ambito del progetto) di verificare ed, in qualche modo, certificare l’aderenza delle proprie soluzioni agli standard HSSP;

 

Pilot: ovvero realizzare un dimostratore che possa verificare e valutare come i servizi HSSP realizzati, possano essere di supporto ai processi clinico–sanitari al fine di garantire continuità di cura, integrazione ospedale-territorio e, al tempo stesso, una razionalizzazione della spesa sanitaria

 

Per poter lavorare su questi quattro fronti in modo strutturato, per poter definire obiettivi chiari e misurabili e per poter ottenere i risultati aspettati, il progetto HealthSOAF ha individuato i seguenti cinque obiettivi realizzativi (OR):

Ø  OR1: Specifications: ingloba le attività mediante cui i partner del progetto possono contribuire alla definizione delle specifiche mancanti del progetto HSSP ed al processo di localizzazione delle stesse. L’OR deve passare da una importante fase di studio dello stato dell’arte ed assessment dell’attuale stato avanzamento degli standard HSSP. Lo studio del contesto in cui si muove HSSP e l’identificazione dello spazio in cui intende muoversi il progetto HealthSOAF condurrà, nell’ambito di questo OR, anche ad individuare quali potranno essere i modelli di business con cui i risultati del progetto potranno essere successivamente industrializzati;

 

Ø  OR2: Design. Questo OR mira a formalizzare tutte le specifiche tecnico-funzionali della fase Proof of Concept del progetto. Come detto sopra, i partner seguiranno un approccio formale MDA, affinché l’esperienza del progetto HealthSOAF sia, al tempo stesso, replicabile ed applicabile non solo a livello nazionale, ma anche a livello internazionale;

 

Ø  OR3: Prototyping. L’OR3 si occupa della progettazione e dello sviluppo prototipale dei servizi HSSP della fase di Proof of Concept. Questo OR si occuperà, in particolare, di implementare i seguenti servizi HSSP:

 

ü  Health Record Services (HRS): servizi standard di gestione del profilo e della storia clinica dei pazienti, relativo allo standard RLUS;

ü  Health Identity Services (HIS): servizi standard di gestione di anagrafi  di pazienti, operatori, organizzazioni, sistemi, device, relativo allo standard IXS;

ü  Health Terminology Services (HTS): servizi standard di gestione di terminologie e codifiche cliniche e sanitarie, relativo allo standard CTS2;

ü  Health Directory Services (HDS): servizi standard di gestione di annuari di operatori sanitari e organizzazioni sanitarie, relativo allo standard HCSPD;

ü  Health Privacy Services (HPS): servizi standard di autorizzazione, di controllo d'accesso, di gestione della privacy e del consenso, di autenticazione, relativo allo standard PASS;

ü  Health Decision Support Services (HDSS): servizi standard di ricerca, interrogazione, esecuzione di moduli di aiuto alla decisione, relativo allo standard DSS.

 

Ø  OR4: Integration. Questo OR si pone l’obiettivo di mettere in piedi l’ambiente di test che possa consentire in una prima fase ai partner del progetto di verificare l’aderenza dei servizi realizzati allo standard HSSP. Tale ambiente di test, che rappresenta un black-box framework, può essere messo a disposizione anche di attori terzi che intendono valutare l’aderenza delle proprie soluzioni agli standard HSSP.

 

Ø  OR5: Pilot. Questo OR ha l’obiettivo di definire le specifiche funzionali, allestire, configurare e mettere in opera un dimostratore che possa verificare la correttezza sintattica e semantica, l’efficacia e l’efficienza dei servizi HSSP realizzati. Il dimostratore affronterà una problematica reale nel settore clinico sanitario. In particolare, i partner pensano di definire una serie di processi e scenari d’uso nell’ambito dei percorsi diagnostico-terapeutici dei pazienti affetti da cefalea. L’obiettivo è dimostrare che mediante l’uso di questi nuovi servizi si può supportare processi clinico sanitari complessi, che prevedono l’interazione di attori eterogenei e distribuiti. La sperimentazione dei servizi realizzati sfrutterà ovviamente alcuni sistemi legacy dei partner di progetto, come per esempio la piattaforma di interoperabilità X1.V1 Dedalus. Tenendo in considerazione anche i risultati della sperimentazione l’OR5, tramite il Pilot realizzato, ha anche l’obiettivo di studiare e proporre le condizioni e le modalità per un futuro sfruttamento industriale dei risultati ottenuti nell’ambito del progetto. HealthSOAF, infatti, può fornire importanti risultati, sia in termini di specifiche, sia e soprattutto in termini di prototipi, mediante i quali possono essere effettivamente realizzati sistemi informativi clinico sanitari di nuova generazione, in cui si passa definitivamente da una visione per prodotti, ad una visione per processi, in cui, grazie ad una sempre più nativa interoperabilità applicativa, si possa affrontare tematiche quali continuità di cura, assistenza integrata ospedale territorio e, al tempo stesso, applicare politiche che governance clinica in grado di ottimizzare l’uso delle risorse ed incidere positivamente sulla spesa sanitaria.

 

Visto il carattere fortemente orientato alla ricerca ed allo sviluppo del progetto HealthSOAF, gli OR sono stati strutturati secondo un classico approccio di ciclo di sviluppo del software (software development life cycle).

 

Per quanto gli OR richiamino i passi di una   metodologia Waterfall, in realtà, come evidenza anche il Gantt di progetto, i   partner seguiranno un approccio “agile”, in cui specifiche, progettazione ed   alpha release si avvicenderanno in modo iterativo. Per questo motivo,   riteniamo che la struttura relazionale degli OR debba essere interpretata   secondo il seguente schema.